LA CITTA’ DI SANT’ELPIDIO A MARE PROTAGONISTA ALLE GIORNATE ITALIANE A VARPALOTA

Si consolida il rapporto d’amicizia tra la città di Sant’Elpidio a Mare e la città ungherese di Várpalota, in Ungheria. In questi giorni il Sindaco Alessio Terrenzi, accompagnato dal Consigliere Comunale Paolo Maurizi, è ospite della sua omologa ungherese Márta Campanari-Talabér in occasione dell’evento denominato “Giornate Italiane a Várpalota” che si terrà presso il Castello Medievale Thury Várpalota. Con Sant’Elpidio a Mare sono presenti anche i comuni di Ortezzano, Porto San Giorgio, Fermo, Campofilone, Servigliano, Grottazzolina, Petritoli, Quattro Castella. Presente anche l’Ente Contesa del Secchio nonchè la Chef Barbara Settembri de La locanda dei Matteri, che delizierà gli ungheresi con le sue specialità culinarie.
Il programma prevede degli spazi per le rievocazioni storiche ma anche momenti di assaggio di prodotti culinari delle Marche e dell’Emilia Romagna nonchè appuntamenti con la musica e con il folklore.
Non mancherà anche un momento di confronto con gli imprenditori del posto e promozione turistica
“Quella con Várpalota è un’amicizia di vecchia data, sfociata in un gemellaggio per il quale sento di ringraziare un nostro concittadino, Egidio Lattanzi (con la Podistica Valtenna) scomparso qualche anno fa ma che tanto si è adoperato negli anni mettendo in piedi una collaborazione che è partita dal settore sportivo ed ha poi portato a tutto questo – dice Terrenzi – e ringrazio il sindaco Márta Campanari-Talabér per aver creato le condizioni per consolidare sempre più il nostro rapporto di amicizia grazie anche all’organizzazione di giornate come quelle che stiamo vivendo. Ci viene sempre riservata una calorosa accoglienza e non posso che essere grato di questo. Ci viene fornita l’occasione di promuovere il nostro territorio, la nostra cultura, la nostra storia, le nostre peculiarità e credo che momenti di scambio come questo siano importanti su più fronti”.

Check Also

Varpalota 2019: intervista al Sindaco di Sant’Elpidio a Mare, Alessio Terrenzi