CLARKS: L’ORIGINALITA’, DNA DEL BRAND, DIVENTA CREATIVITÀ E RAFFORZA L’AUTENTICITÀ IN UNA COLLEZIONE UNICA

Clarks Originals presenta il suo Autunno Inverno 2019-20 caratterizzato da nuovi modelli ispirati ai suoi classici iconici: ne nasce una collezione con un occhio al passato ma sempre rivolto al futuro, sempre di tendenza ma che non perde di vista il DNA e l’autenticità dei modelli che ne hanno scritto la storia.   

Nuovo must have della collezione, la Trigenic III, un modello evoluto di Trigenic, che risponde al costante bisogno di comfort e libertà di movimento: una calzatura che permette una maggiore mobilità nella parte anteriore del piede, grazie a scanalature flessibili nella suola disaccoppiata in 3 parti e regala la sensazione di camminare a piedi nudi con il plus un plantare sfoderato di tre quarti. Dopo il sucesso del mocassino sportivo Seven 14 lanciato nella collezione estiva, Clarks ripropone questo modello, ancora più ottimizzato nella sua lavorazione, con una tomaia morbida e flessibile composta da sette pezzi, una suola in gomma riciclata e un’ intersuola in sughero naturale. Una sneaker da avere, una novità che è già un classico.

La collezione AW19 amplifica il coté di un modello adottato in tutto il mondo come un basic dello streetwear e che è diventata una delle scarpe-icona di Clarks, la Wallabee, proposta, in questa stagione, in un accattivante stile animalier. Senza dimenticare i classici di Clarks – le Desert Boot, le Wallabee e le Trigenic Flex– che, grazie alla protezione del Gore-Tex®, sono impermeabili e traspiranti, resistenti al freddo e alla pioggia. Sia le Trigenic Flex che le Wallabe presentano la suola Vibram, resistente alle intemperie grazie alla gomma solida che permette di conservare il calore e l’asciutto in ogni condizione climatica. Per questa la suola in crêpe è stata sostituita da una suola in gomma che richiama alla mente l’iconico Desert Boot di Clarks.

Check Also

Matteo Bigliardi collezione 19-20 | As I Held Your Hand

Ispirata ai romanzi di William Burroughs, Cities of the Red Night, e di Matthew Collin, …