Tre giorni di concerti, iniziative culturali e attività all’aperto. E’ ciò che propone Corinaldo dal 23 al 25 Aprile con la Festa dei Folli, evento di cui, dopo 2 anni di stop forzato, si è sentita particolarmente la mancanza.

Grandi e piccini sono invitati a scoprire le tradizioni e le innovazioni delle Marche con “Sapori di Primavera”, il mercatino di prodotti e artigianato locale e ad assistere a concerti e a tornei di tiro con l’arco.

Ogni giorno ci saranno delle attività che puntano alla scoperta e riscoperta della natura che ci circonda, come passeggiate lungo diversi sentieri, dove è possibile essere accompagnati dai propri amici a 4 zampe, oppure con un piccolo percorso alla ricerca delle erbe spontanee che per secoli sono state usate come approvvigionamento alimentare e terapeutico.

Non mancano poi dei laboratori per famiglie che mettono al centro le api. Infatti, con “Una chiacchierata con l’Apicoltore” si potranno conoscere tutte le caratteristiche peculiari e affascinanti su questi indispensabili insetti.

Infine, cos’è una festa dei folli se non c’è niente di folle da fare? Allora via con la Crazy Run, la folle corsa colorata di Corinaldo, in cui un percorso di 5,5 km attorno alle mura rinascimentali della città si staglierà in mezzo a polveri colorate.

Sebbene l’evento prevede l’ingresso libero, e il versamento di una piccola somma per partecipare alla Crazy Run, la prenotazione per partecipare a tutte le iniziative è necessaria. Si può fare già da adesso tramite l’applicazione PerTerra e altre informazioni possono essere reperite visitando il sito www.festadeifolli.it

Che aspettate? Di finire sot-to-so-pra?

A.F.