La stagione estiva del capoluogo emiliano si arricchisce con “Il cinema ritrovato”, l’evento ideato dalla prestigiosa Cineteca di Bologna e incentrato sulla settima arte.

Dal 25 Giugno al 3 Luglio, la 36^ edizione del festival proporrà proiezioni di svariati film in 7 sale diverse della città. Ogni giornata si concluderà in Piazza Maggiore, con la proiezione di una pellicola che ha fatto la storia del cinema, accompagnata da un ospite speciale per ogni serata.

L’attrice Stefania Sandrelli inaugurerà il festival nella serata di sabato 25 Giugno, presentando la versione restaurata de “Il conformista” di Bernardo Bertolucci. Dopo di lei, tante altre icone della settima arte, da Alice Rohrwacher a Thierry Frémaux fino a John Landis, a cui è dedicata la serata di chiusura.

Molti capolavori del cinema muto saranno arricchiti da un accompagnamento musicale. L’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna eseguirà le partiture originali composte e dirette da Timothy Brock per celebrare i 100 anni di due pietre miliari del cinema muto: “Femmine folli” di Erich von Stroheim e “Nosferatu” di F.W. Murnau, che verranno proiettati rispettivamente il 27 Giugno e il 2 Luglio. Si uniranno poi altri musicisti, come Eduardo Raon e Frank Bockius, a dedicare la loro musica ad altre pellicole realizzate prima dell’avvento del sonoro.

Ci saranno incontri e mostre per tutti coloro che intendono approfondire le proprie conoscenze oltre il cinema propriamente detto. Si rinnova l’appuntamento con la Book Fair, la fiera dell’editoria dedicata alle pubblicazioni cinematografiche, che avrà luogo nella Biblioteca Renzo Renzi. Infine, la mostra di Renato Casaro nella Biblioteca Salaborsa rivelerà tutti i segreti dell’ultimo protagonista della più grande stagione dei cartellonisti del cinema.

Con questo evento, la città di Bologna dimostra quanto apprezzi il cinema e quanto sia desiderosa di diffondere sempre di più la magia di un’arte così amata.

Per maggiori informazioni, si rimanda al sito https://festival.ilcinemaritrovato.it

A.F.